Matrimonio omosessuale: ciņ che spesso si dimentica di dire


immagine

Il disegno di legge col quale s’intenderebbe aprire il matrimonio e l’adozione alle coppie omosessuali ha sollevato in Francia un dibattito nel quale i rappresentanti delle principali confessioni religiose, a partire dai vescovi (Regno-doc. 19,2012,621ss), hanno fatto udire la loro voce contraria.
Anche il gran rabbino di Francia, Gilles Bernheim, ha offerto una sua riflessione ... alla quale ha fatto riferimento il papa nel suo discorso augurale alla curia romana .... «Nella visione del mondo che io condivido – scrive Bernheim – il matrimonio non è unicamente il riconoscimento di un amore. È l’istituzione che coniuga l’alleanza dell’uomo e della donna con la successione delle generazioni. (…) È un atto fondamentale nella costruzione e nella stabilità sia de gli individui sia della società».

Con una critica accurata di tutti gli argomenti dei sostenitori della legge, il rabbino vede nella rivendicazione del matrimonio omosessuale il passo decisivo di un progetto ideologico «molto più ampio, inteso a negare la distinzione dei sessi, cancellare le differenze e (...) far saltare i fondamenti eterosessuali della nostra società».

allegati:
 •
matrimomio omosessuale (G. Bernheim) 
 •
vai alla rivista IL REGNO
xxx Fonte : duomorovigo.it
inserito il 15 febbraio 2013 (907)
- Famiglia - Gruppo Emmaus